Sindrome da conflitto subacromiale

E’ una condizione patologica caratterizzata da un anomalo contatto tra la testa dell’omero ed il margine inferiore dell’acromion (parte caratteristica della scapola).  Quest’ultimo può avere una forma più o meno arcuata che condiziona lo spazio ove scorrono i tendini della cuffia dei rotatori e determinare quindi il “conflitto” tra le componenti ossee e tendinee con conseguente usura e dolore.

Il trattamento può essere conservativo nei casi di minor conflitto con adeguati protocolli di riabilitazione; nei casi di maggior contatto il trattamento chirurgico artroscopico è sicuramente la soluzione migliore. Attraverso piccole incisioni si evidenzia con una telecamera il margine acromiale che viene smussato fino ad ottenere un adeguato spazio di scorrimento dei tendini.

La rieducazione post-operatoria è particolarmente semplice e consiste nel muovere fin da subito la spalla con ritorno all’attività lavorativa e sportiva particolarmente rapido (25-30 gg.).